PayPal-Istruzioni per l'uso


Vai ai contenuti

PayPal Consigli e Soluzioni

Annullare un pagamento
PayPal non può annullare una transazione quando il relativo pagamento è già stato conteggiato sul saldo PayPal del mittente (acquirente). In questo caso occorre mettersi in contatto con il destinatario (un utente di eBay o un negozio on-line) per accordarsi sulle procedure del rimborso. Per annullare invece un pagamento non riscosso inviato a un indirizzo e-mail inesistente o corrispondente a un utente non iscritto al servizio, si deve visualizzare l'account e selezionare il link "Cronologia". A questo punto, individuato il pagamento da annullare, fare clic sulla voce "Annulla", presente nella colonna "Azione" riferita alle transazioni non riscosse e, poi, ancora su "Annulla". Se il pagamento è stato inoltrato tramite carta di credito, i fondi verranno rimborsati sulla carta entro 30 giorni al massimo. Nel caso invece che si sia utilizzato il conto corrente bancario, i soldi verranno accreditati nel conto PayPal entro 24 ore. Ricordate che le transazioni vegono cancellate automaticamente dopo 30 giorni se il relativo pagamento non è stato riscosso.

Il limite dei 2.500 euro
Gli "utenti verificati" non possono eliminare il limite di 1.000 euro per il trasferimento giornaliero di fondi sulla carta di credito collegata a PayPal: possono però aumentare la quota di denaro ricevibile completando un'ulteriore procedura. Per farlo, devono accedere alla pagina personale, fare clic su "Visualizza Limiti" e, nella nuova pagina, mettere il segno di spunta alla casella "Limite di ricezione annuale", selezionando poi "Rimuovi". A questo punto debbono fare clic su "Fornisci maggiori informazioni", e comunicare a PayPal alcuni dati supplementari (come la partita IVA e la professione svolta).Terminata questa operazione l'utente dovrà spedire a PayPal la copia di un documento di identità in corso di validità (carta di identità, patente o passaporto) e una bolletta, o un estratto conto della banca o un certificato di residenza per fornire prova del proprio indirizzo di residenza. Se si dispone della versione digitalizzata di questa documentazione è possibile inviarla a PayPal tramite la piattaforma di caricamento offerta dal sito. In caso contrario fare clic su "Invia tramite fax", stampare la copertina e inviarla insieme agli altri documenti al numero di fax 848390119.

Il programma di protezione degli acquirenti per gli utenti di eBay
Il piano Regole di Protezione dell'acquirente si applica esclusivamente per gli oggetti acquistati su eBay, pagati tramite PayPal (e con un pagamento pari all'intero importo) nei casi di mancata ricezione del bene comprato, oppure nel caso in cui si riceva un oggetto... SNAD. Un oggetto SNAD ("Significantly Not as Described") è un prodotto "notevolmente" non conforme alla descrizione: per esempio uno del tutto diverso da quello comprato (avete acquistato un libro ma vi trovate tra le mani un DVD), o uno "usato" ma pubblicizzato come "nuovo", oppure uno contraffatto ma spacciato come autentico. Se i difetti riscontrati sono però stati descritti correttamente nella descrizione del prodotto, il bene non rientra nella categoria SNAD. Se la merce non è conforme alla descrizione o non è stata ricevuta, l'acquirente può aprire una contestazione entro 45 giorni dalla data del pagamento. Se non riesce a raggiungere un accordo col venditore, deve convertire la contestazione in un reclamo entro 20 giorni dalla data di apertura della contestazione stessa. L'acquirente deve però attendere almeno 7 giorni dalla data del pagamento per trasformare in reclamo una contestazione per oggetto non ricevuto, a meno che l'importo della contestazione non sia pari o superiore a 2.500 dollari (circa 1.880 euro). Se l'acquirente non converte la contestazione in reclamo entro 20 giorni, PayPal chiude la vicenda a vantaggio del venditore. Dopo la presentazione del reclamo PayPal fa le sue indagini e può richiedere agli utenti informazioni a sostegno della propria tesi. Per i reclami riguardanti prodotti SNAD, potrebbe richiedere all'acquirente di restituire l'oggetto al venditore (o alla stessa PayPal, o a un terzo) e un numero di tracciamento on-line del pacco, o, ancora, una copia della ricevuta di spedizione al fine di chiudere la pratica. Nel caso che la controversia si risolva in favore dell'acquirente, PayPal lo rimborserà per l'intero importo del prezzo pagato per l'oggetto e per le spese di spedizione originarie. Se invece la ragione dovesse essere del venditore, l'acquirente non riceverà alcun rimborso. La decisione finale è a discrezione di PayPal ed è irrevocabile. Salvo adire le vie legali...

Le tutele peri negozianti di eBay
PayPal offre anche un piano, chiamato "Programma Protezione Venditori", per tutelare chi vende o mette all'asta prodotti su eBay. Per godere del Programma Protezione Venditori occorre che: l'utente abbia spedito la merce contestata all'indirizzo indicato nella transazione entro sette giorni dalla ricezione del relativo denaro; che abbia accettato pagamenti per l'importo complessivo del bene da un solo conto PayPal; che durante "l'istruttoria" abbia risposto a tutte le domande rivoltegli da PayPal entro i termini indicati. Inoltre, il venditore deve fornire a PayPal la prova di aver spedito il bene nel caso di reclami riguardanti oggetti non ricevuti dagli acquirenti o di pagamenti non autorizzati, e la prova di consegna per chargeback riferiti a prodotti non ricevuti dall'acquirente. Questa prova implica che il bene debba essere inviato tramite una modalità che ne consenta la tracciabilità e, nel caso in cui il chargeback riguardi un prodotto venduto a una cifra uguale o superiore ai 200 euro, che preveda anche la firma del destinatario alla ricezione del bene.

Home Page-PayPal | Io Pago On-line | Come funziona PayPal | Verifica PayPal | Come Inviare Denaro | Come Ricevere Denaro | Soluzione Avanzate di PayPal | PayPal sul Cellulare | Tariffe PayPal per la ricezione del Denaro | Carta di Credito PayPal | PayPal Consigli e Soluzioni | Siti Amici | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu